Rientro inesiti: quando la fattura torna indietro

04/01/2018 - Approfondimenti
Gestione del cliente

Quanto è importante recapitare una fattura al giusto indirizzo? La risposta è intuitiva: tanto, tantissimo. Anzi, è fondamentale. Perché una fattura non recapitata correttamente e che quindi torna al mittente è il probabile preludio di una fattura non pagata. Meglio, allora, intervenire tempestivamente per prevenire il rischio di ritrovarsi con un insoluto che, nel tempo, non potrà che aumentare accumulando fattura dopo fattura un debito che potrebbe non essere poi così semplice da saldare.

Ma facciamo un passo indietro: come può una fattura non essere recapitata al suo destinatario? I motivi possono essere moltissimi: magari il cliente si è trasferito ma si è dimenticato di comunicare il cambio di residenza oppure il contratto è stato compilato in modo erroneo o ancora un errore umano ha fatto sì che un indirizzo diventasse tutt’altro. Può capitare. L’importante, in questi casi, è intervenire subito per verificare quale sia l’indirizzo corretto e avvisare il proprio cliente del problema, in modo che possa provvedere a saldare correttamente una fattura che, altrimenti, non avrebbe ricevuto.

“Già, me se non ho l’indirizzo corretto come lo contatto il mio cliente?” Certo, se il problema è limitato a un singolo caso l’azienda può provare direttamente a contattare il cliente telefonicamente o via mail. Nel caso di una grande azienda, però, questo tipo di piccoli disguidi possono riguardare un numero rilevante di documenti (magari si tratta di una piccolissima percentuale sul totale delle fatture inviate ma, quando gli invii sono numerosi, anche le piccole percentuali danno origine a grandi numeri). E allora come si fa? Certo l’ipotesi di far contattare ogni cliente da personale interno all’azienda non è più applicabile.

Per questo esistono realtà specializzate nella gestione del rientro inesiti. Elliot, società del gruppo GE.RI, è in grado di occuparsi della ricerca e della verifica di ogni singolo indirizzo in modo rapido ed efficace. Grazie a un sistema proprietario è infatti possibile eseguire questo processo in modalità semiautomatica.

Ma il processo non termina qui: se dopo il contatto massivo non si dovessero ottenere i risultati sperati ad intervenire sarà un operatore di Elliot che si occuperò di effettuare direttamente le chiamate per stabilire un dialogo con il cliente e risolvere nel migliore dei modi la situazione.

Gestire bene questa fase della fatturazione, insomma, è essenziale e consente alle aziende di risparmiare tempo, soldi e grattacapi con i clienti.